martedì 12 febbraio 2008

Attenti a tutti i pubblici!

Modena, si sa, è una città civile ed educata. Oltre ad avere piste ciclabili quasi ovunque, la targa per evitare i furti di bici e soprattutto biciclette pubbliche che si possono prelevare ed utilizzare liberamente per la città, ora c'è una nuova iniziativa: la rimozione coatta per le biclette parcheggiate fuori posto...
Un po' esagerato? Secondo me no. Anzi.
Ma l'iniziativa è stata promossa con un massiccio impiego di affissioni tutt'attorno al centro storico.
Tanto che un po' ci siamo preoccupati. Non è che il parcheggio selvaggio della bici stia diventando il primo problema della città?

Allora ho fotografato un po' e ieri, perla delle perle, ho trovato una bicicletta legata a un palo sotto al cartello d'avviso rimozione (cfr. foto).
Allora fotografo e mentre fotografo chi arriva? La proprietaria, una grossa grassa simpatica signora... palesemente straniera. Probabilmente sudamericana.

Signora trasgressora!!! Per forza. Il cartello era solo in italiano!
Ovviamente una questione di attenzione ai nuovi stakeholder della città.
Che un'agenzia pubblicitaria non ha (mi perdonino i cari colleghi); che invece noi dovremmo avere, in particolare nella comunicazione pubblica.