martedì 12 febbraio 2008

Una campagna B2B efficace

Una bella case history da Marketing Sherpa in dieci step: riguarda una neonata azienda australiana, un mercato di nicchia (forniture farmaceutiche in Australia, Sudafrica e Nuova Zelanda), un target di soli 100 potenziali clienti, una campagna di brand awareness basata quasi esclusivamente sul web.
E' interessante perché campagne mirate di questo tipo (B2B in particolare) dimostrano quanto sia utile mixare i tradizionali strumenti (il white paper preparato da esperti, l'analisi della semantica e delle parole chiave da inserire nel comunicato stampa, l'identificazione degli stakeholder) con strumenti tecnologici in grado di offrire risultati eccellenti: la rilevazione di quali fonti web utilizzino gli stakeholder, un software per trackare i visitatori, servizi di distribuzione mail web che evitano di diventare spam, una landing page studiata nei dettagli, form di registrazione, materiali in download.
Mentre spesso da parte delle aziende c'è l'idea che la rete sia uno spazio destinato al B2C (pur di nicchia, targettizzatto, ecc.) è ormai esperienza quotidiana per tutti noi l'utilizzo della rete per il reperimento di informazioni professionali utili: è lampante la necessità quindi di presidiarlo con contenuti eccellenti e servizi di rilevazione all'altezza. Dove non basta più inondare di informazioni la rete creando decine di links o soffocando le tremule caselle di post elettronica di tutto il settore di riferimento.
Il mix di competenze che ne esce - e che interessa a noi - è un modello di PR Web evoluto che mixa le competenze classiche alla conoscenza delle dinamiche web più contemporanee.