sabato 14 giugno 2008

PR: lavoro per tutti... Sì, in Inghilterra

Nel Regno Unito il recruiting nel settore delle Relazioni Pubbliche va a gonfie vele, a quanto dice uno studio realizzato da PRWeek e pubblicato nell'ultimo numero (leggi qui la versione online) con una serie di interviste e dati. Il mercato del lavoro pr UK si dimostra così ancora una volta secondo al solo mercato statunitense. 
Addirittura il 2008 andrebbe ancor meglio del 2007 nonostante il credit crunch e la recessione: i team interni continuano ad aumentare, le agenzie assumono e i PROs non sono preoccupati a cambiare lavoro.
D'altro canto basta prendere in mano PRWeek e sfogliare le ultime 8/10 pagine: solo nell'ultimo numero ho contato circa 45 offerte di lavoro.
Un po' diverso rispetto al mercato italiano? Beh, non c'è neanche bisogno di dirlo. 
Tuttavia mi pare di cogliere anche da noi un vento non così brutto come si temeva appunto a causa della recessione e crisi varie. Anche se tutti sono pronti a dire tagliamo qui, là,  i budget su e i budget giù, mi sembra però di cogliere ultimamente un discreto aumento della richiesta comunicazione di qualità, in particolare su web e web 2.0.