giovedì 9 ottobre 2008

Tra il dire e il fare c'è di mezzo il relazionar(si)

Beh... cosa ci diciamo? Con un mio collega stavo preparando un intervento a un workshop sulla comunicazione per piccoli imprenditori. Ma cosa gli andiamo a raccontare in questo momento?
Ieri sera ero a cena con il direttore marketing di un gruppo editoriale piuttosto importante: meglio non parlare dei commenti.
Poco prima parlavamo con una visual merchandiser di una società di moda, segmento medio/alto, preoccupatina...
Ho una fiera sulle case ecologiche a giorni: con che prospettive con il mercato immobiliare che probabilmente si bloccherà più di quello che è già bloccato?

Quale è il ruolo delle relazioni pubbliche in tempi di grave crisi economica? In che modo possiamo rimanere strategici nel momento in cui si abbatte la scure dei risparmi e dei tagli, per tornare al concreto?
Ad un veloce sguardo dovremmo essere ancora più necessari: PR al posto dell'adv. per risparmiare; PR per recuperare reputazione e fiducia; PR qui e PR là...

Probabilmente sono proprio le relazioni che in questo momento tornano ad essere fondamentali: le relazioni di fiducia. E' per questo che per ora ho fiducia della banca del mio paese. Se a ben vedere le relazioni del nostro sistema sociale/economico sono ancora legate principalmente al territorio in misura maggiore rispetto ad altri livelli, allora è lì che possono agire le PR. A livello locale ricostruendo gli strappi del tessuto socio-economico (tramite l'ascolto degli stakeholder ed il loro coinvolgimento attivo).

A livello nazionale e globale la gestione delle crisi di fiducia in particolare nei confronti dei grandi gruppi bancari necessiterà di tempo e tutti sappiamo che non basta la comunicazione quando manca il prodotto (la sostanza): la crisi anzi è proprio questa, il rapporto malsano significante-significato e l'assoluta assenza di relazione tra i pubblici e chi doveva comunicare con loro: enti governativi, banche, agenzie di intermediazione finanziaria, fondi, agenzie di rating.
In mezzo ci stanno con parecchie colpe i mediatori sociali: intermediari finanziari, giornalisti finanziari, financial pr, gli opinion leader dell'ex post... L'avevo detto? è ormai il refrain di ogni talk show. Ma tra il dire e il fare c'è di mezzo ("e il")... il relazionare.