martedì 18 novembre 2008

Su e giù per Termini Hills


Ieri mattina sono arrivato a Roma in treno verso le 10... Scendo dal treno col collega e andiamo a rendere un caffé. Ohibò mi accorgo di aver dimenticato il trolley sul treno mentre sono al banco e allora mi precipito in carrozza. Gli addetti alle pulizie mi dicono che il macchinista ha già preso giù la mia borsa e l'ha portata alla Polfer. Vado alla Polfer. Lì non c'è e il pulotto chiama gentilmente l'assistenza clienti. Neppure lì.
Probabilmente la staranno portando. 
Avendo cose da fare rimando alla sera il ritiro del trolley. Torno verso le sette e trenta.
Vado in assistenza clienti - binario 5. Faccio la fila. Non c'è. Probabilmente l'hanno portata al deposito bagagli, a volte lo fanno.
Vado al deposito bagagli. Faccio la fila. Ma cosa dicono quei cretini. Loro devono dare i talloncini. Vai all'assistenza clienti de binario 1.
Non c'è assistenza clienti - binario 1, ma c'è una sala viaggiatori. Chiedo ai due responsabili di sala, presi in una discussione loro. Non hanno idea. Dovrebbe essere all'assistenza clienti, altrimenti ahìnoi... sa come è?! 
Non potrebbero averla portata alla Polfer chiedo?
Sì ci provi.
Vado alla Polfer. E mentre vado alla Polfer vedo sotto la scrivania dell'ufficio direzione movimento interno un trolley. Entro e chiedo all'unica persona all'interno. Scusi, quest trolley è stato trovato sul treno Venezia-Roma delle 10 arrivato al binario 1?, chiedo...
Sì, l'ho trovato io, con un signore...
Ma non dovrebbe essere all'assistenza clienti o al limite alla Polfer?
Lasci perdere quei posti... non si trova nulla. L'ho messo qui in bell'evidenza così chi l'aveva perso sicuramente sarebbe passato qui davanti a binario 1.
Grazie mille, posso prenderlo? Vuole che le dica cosa c'è all'interno.
No no, prenda pure... tanto mi sembra che sia quasi vuoto.

Lo prendo e vado. C'è tutto dentro. Allora penso. Il macchinista è stato gentile, ma devo dirlo se voglio far qualcosa e non solo lamentarmi di questo paese e dei suoi disservizi. Vado all'assistenza clienti. Ci sono 8 persone in fila. Non ce la faccio, sono le otto e mezza... torno in hotel. Viva l'Italia. Ma così non va. Chi vive di servizi (utilizzandoli e offrendoli)  in questo paese è troppo penalizzato.