giovedì 21 maggio 2009

Tutti a sciare, tutti a sciare... a mostrar le campagne chiare

Oggi (ieri ndr) a Milano faceva caldo, un caldo quasi estivo. Arrivo in stazione dalle scale mobili della Metropolitana e cosa vedo?
Stupende foto di montagna nella campagna di affissioni della Regione Piemonte – sempre attenta a fare ottime iniziative di promo turistica (compreso Piemonte Golf) .
Da lontano, sognando la neve e una discesa razzo,comincio a pensare... “cavolo grandioso, in Piemonte si scia anche d'estate e giustamente promuovono durante il caldo estivo destinazioni fresche, che immediatamente ti conquistano come l'advertising di una coca ghiacciata... Prenoto subito un weekend!”
Invece mi avvicino e attorniato da grandi affissioni e totem imponenti leggo che la pubblicità non fa riferimento a destinazioni sciistiche estive, ma alle tradizionali destinazioni invernali... addirittura c'è il riferimento a “veniteci a trovare in BIT (marzo!!!) al padiglione tal dei tali”
Me li guardo bene tutti, convinto che sia impossibile che una regione attenta come il Piemonte faccia una campagna fuori stagione, tra l'altro per un prodotto weekend che è tradizionalmente una decisione fatta a breve.
La spiegazione è semplice. La campagna è rimasta in affissione oltre la stagione invernale (sulle Dolomiti si chiudevano gli impianti a Pasqua). Ora mi chiedo: dato che Grandi Stazioni le Grandi Affissioni li fa pagare Grandi Soldoni, in Regione si son bevuti il gulliver?