lunedì 22 giugno 2009

Follow up elettorali

Un mese o poco più, un pugno di interviste, decine di incontri e comunicati stampa, centinaia di contatti su Facebook, migliaia di volantini-santini-lettere, milioni di parole... quanti di noi hanno partecipato all'annuale orgia della comunicazione elettorale?
E per quanti candidati e per quanti partiti...
Poi il giorno del giudizio, i promossi e i trombati, le interviste post e le polemichine. Quindi il Silenzio.
Cosa accade dopo le elezioni? Quali relazioni vengono mantenute e come?
Un buon piano di RP prevederebbe (a prescindere dal risultato) che tutto il lavoro non venisse lasciato lì, ma che si misurassero effetti e output; soprattutto il buon piano prevederebbe che i contatti avviati/sviluppati/rinsaldati non fossero lasciati all'intemperie del tempo che passa, ma che fossero gestiti oculatamente. Invece...
Surfate i blog, i profili e i google news alert dei vostri candidati e misurate la qualità del follow up. Votantò, otantò, tantò, antò, ntò, tò, ò!