venerdì 19 febbraio 2010

Giornalisti-comunicatori: un rapporto da ripensare

Un'intervista di Panico che mi era sfuggita con commenti di colleghi illustri e infuenti sulla percezione che i giornalisti hanno di noi communicators...
I giornalisti devono mettersi in testa che la loro professione non può più essere quella di una volta quando i grandi giornalisti erano gli opinionisti alla Montanelli o alla Biagi, i corrispondenti dall’estero, i grandi inviati di guerra. Lo sostiene con forza Enrico Romagna Manoja, direttore de Il Mondo nell’intervista esclusiva che ci ha rilasciato.