martedì 9 novembre 2010

Agenzia di Advocacy - la proposta di Geronimo Emili

L'idea di Geronimo Emili mi piace molto... riesce a coniugare due trend forti della società contemporanea: la necessità di rappresentanza (anche di lobbying) e la possibilità data dalla rete di creare azionariati diffusi o comunque iniziative partecipate dalla moltitudine.

Estrapolo alcune frasi per capire
E' mia intenzione aprire la prima agenzia di comunicazione dedicata totalmente all'advocacy e che opera in regime di totale o parziale gratuità, finanziandosi attraverso quote di sottoscrizione.

In senso stretto per advocacy si intende la tutela dei diritti delle fasce deboli della popolazione e nella maggior parte dei casi questa tutela si esercita attraverso attività associativa.

Il problema è che, mentre le "parti forti" sono perfettamente consapevoli che la reputazione e il controllo dell'informazione gioca un ruolo determinante, quelle più deboli gestiscono la comunicazione delle proprie istanze in modo incostante e debole. E infatti vediamo centinaia di strutture di consulenza lavorare per aziende o istituzioni e pochissime farlo, invece, per i target più deboli, spesso vittime di politiche aggressive proprio da parte di aziende.

Vai sul blog dedicato all'iniziativa Mediadvocacy.