giovedì 5 maggio 2011

Questo libro non ha titolo perché è scritto da un art director

Ho finito di leggere ieri il libro di Lorenzo Marini, uno dei più importanti pubblicitari italiani, intitolato "Questo libro non ha titolo perché è scritto da un art director".
Il libro uscito nel 1993 ha avuto un discreto successo, anche nei corsi universitari e di specializzazione sulla comunicazione, con una riedizione del 2007-2008 che con l'aggiunta di un capitolo lo ha ulteriormente aggiornato.
da Amazon:
"Questo libro non ha titolo è un libro sperimentale, poiché unisce parallelamente il mondo reale con quello della fantasia. Il viaggio reale avviene nel dorato mondo della pubblicità, con nomi, cognomi e indirizzi. Il viaggio fantastico avviene ovunque ma sempre all'insegna del rapporto allievo-maestro, qui interpretato dall'angelo custode."
Mi è piaciuto. Ed in alcune parti davvero tanto, l'ho divorato e mi sono segnato suggerimenti e riflessioni.
Non mi ha entusiasmato la parte in cui Marini si confronta con questo Angelo Custode che gli dà suggerimenti e ispirazioni ideali: l'ho trovato un po' forzato e poco scorrevole come scrittura.
Mentre ho davvero divorato la parte riguardante gli aneddoti di lavoro, gli esempi concreti, il rapporto con clienti e agenzie/colleghi, nonché la sezione centrale con le riproduzioni delle campagne.
Da leggere sicuramente. Editore Lupetti, circa 220 pagine per 15 euro. Li vale.