lunedì 30 maggio 2011

Straunz-Kahn. AAA cercansi specialisti reputazionali... intendonsi PR? Yesss!

Ormai la convergenza tra servizi di intelligence e servizi di relazioni pubbliche è un dato di fatto. In maniera confusa e non ordinata l'imbuto delle Nasty PR (non più black pr perché presentano un connotato razziale cfr. TMF su ferpi.it) ha risucchiato paparazzi, giornalisti di gossip, detective privati, agenzie di sicurezza e relatori pubici ovviamente. Eccone un esempio d'attualità:Il team di Strauss-Kahn è in procinto di firmare un contratto a Washington con TD International, uno studio di "consulenza strategica" che si occupa sia di relazioni pubbliche che di servizi investigativi ed è gestito da ex ufficiali di operazioni della Cia e diplomatici degli Stati Uniti in pensione. Una seconda azienda "arruolata" è la Guidepost Solutions, che si descrive come una « società di consulenza che offre un servizio completo di indagini e sicurezza».


A Parigi il team di Strauss-Kahn ha chiesto la consulenza, almeno informalmente, di alcuni consiglieri con cui lavorava in passato affiliati a Euro RSCG, uno dei migliori hub di public relation in Francia. Anche se l'azienda ha negato, una fonte vicina alla entourage di Strauss-Kahn ha detto che almeno alcuni dei consulenti che in passato hanno lavorato con l'imputato ora lo continuano tranquillamente ad essere. I«quattro moschettieri» arruolati, dirigenti o ex nella società di pubbliche relazioni Euro RSCG, sarebbero: Stephane Fouks, Anne Hommel, Gilles Finchelstein e Ramzi Khiroun che iniziò a lavorare a stretto contatto con Strauss-Kahn dopo le sue dimissioni come ministro francese delle Finanze nel novembre 1999.
leggi l'articolo del Sole