lunedì 16 gennaio 2012

Cinque, anzi quattro, cose da sapere prima di uscire con un Relatore Pubblico

Traduco e sintetizzo questo simpatico post (anche se nella traduzione si perde un po' di humour british e giochi di parole) della collega inglese Laetitia Redbond, account executive presso Flagship Consulting di Londra, pubblicato sul blog della sua società.


Ecco le quattro cose da sapere prima di uscire con un PR (le

Le nostre relazioni sono la nostra prioprità.
Dato che il nostro lavoro riguarda la soddisfazione dei bisogni di moltpe persone, siamo bravi a costruire relazioni. Siamo abili a mediare, a moderare e a far in modo che le cose accadano. “Fantastico,” starai pensando “questa cosa mi piace.”
Oh, aspetta, pensavi che intendessi la nostra "relazione" con te? Per l'amor del cielo... no. Abbiamo ampi network di contatti; abbiamo più “relazioni” di quante sono le isole di Richard Branson (in realtà ne ha solo una...)
Il fatto è che siamo persone, anzi animali sociali, e quindi senza dubbio siamo in grado di conoscere in un qualsiasi bar almeno tre volte tante le persone di quel che faresti te.

Siamo molto positivi.
Vieni da noi con un problema e ti daremo sempre la soluzione. Ci piace tanto cambiare le situazioni che a volte ci dimentchiamo come erano le cose all'inizio.
Alcuni lo chiamo spin, ma non noi. Preferiamo pensare a noi stessi come grandiosi raccontastorie (storytellers); non ci sarà mai un silenzio imbarazzante a una cena se saremo presenti, mai.

Siamo fonti di conoscenza
Sappiamo un po' (poco) di tutto – che è in pratica il nostro lavoro! A volte siamo troppo intellettuali e acculturati per guardare trasmissioni tipo Il Grande Fratello, ma nel nome della contemporanea cultura pop siamo ben lieti di mettere da parte i nostri principi. Si tratta infatti,  in questi casi, di analisi e ricerca, non di intrattenimento. Questo significa che siamo incredibilmente utili per tutte le domande incentrate su celebrità e consumi nei quiz da pub; ovviamente solo per lavoro.
Sappiamo cosa è hot e cosa non lo è
Siamo sempre sul pezzzo quando si tratta di sapere cosa c'è di nuovo. Lavoriamo sei mesi in anticipo sulle cose. Early adopters, qualcuno potrebbe definirci.  Quando pensi a qualcosa di figo, ci sono molte probabilità che noi ci siamo stati e l'abbiamo fatto— più spesso a un evento di settore.

Siamo incredibilmente efficienti.
Ritornando al primo punto, abbiamo un casino di persone con cui stare in contatto, quindi per forza siamo piuttosto bravini nell'organizzare cose. Tuttavia questo ci costringe a un'agenda super-piena, quindi ti troverai inserito/a nel sempre presente calendario BlackBerry, probabilmente come attività del weekend o serale.
Ti troverai anche a cene interrotte dal flash rosso del BlackBerry, che ci avvertiranno di una new su un qualche social media. Per favore permettici di controllare che i nostri social networks siano aggiornati; non ci metteremo più di un minuto. Il mondo potrebbe finire se ce lo impedissi.

Con questo sei pienamente brieffato/a su cosa aspettarti dall'altra metà — buone, cattive e a volte anche sconcertanti caratteristiche dei relatori Pubblicui. Trattaci bene e diventerai il nostro cliente preferito. Qualcosa da aggiungere?