mercoledì 7 novembre 2012

Ultimi giorni per contribuire in maniera sostanziale alla definizione finale del Melbourne Mandate.



Come già scritto nei giorni scorsi, la Global Alliance for Public Relations & Communication Management ha rilasciato la prima bozza del mandato di Melbourne, una nuova call to action per le nuove aree di valore nelle relazioni pubbliche e la gestione della comunicazione. Il mandato sarà finalizzato tra questa e la prossima settima  per il World PR Forum, dove i delegati discuteranno il contenuto del documento.
A questo indirizzo (
http://melbournemandate.globalalliancepr.org/?p=316#respond) è possibile leggere il testo del Melbourne Mandate, in particolare cercando di capire se esso risponde in maniera efficace alle seguenti domande, a cui tutti i professionisti sono chiamati a offrire il proprio punto di vista.

- Il 
Melbourne Mandate riesce a prendere in considerazione le aree più critiche per il valore delle relazioni pubbliche e dellacomunicazione di oggi?
- la prima sezione del Melbourne Mandate si concentra principalmente sul ruolo delle relazioni pubbliche nelle organizzazioni, mentre la seconda si concentra sulla nostra interazione con gli stakeholder e la terza si concentra sulla responsabilità verso la società. E' un equilibrio corretto?
- Può il Melbourne Mandate essere applicato in tutte le culture o sono da prevedere variazioni? Se sì, quali variazioni specifiche e perché?
- Il Melbourne Mandate include finalità di alto livello per le relazioni pubbliche. Come possiamo prepararci - come professionisti e come professione - per riuscire ad essere all'altezza di queste finalità?
- Come professionista, come si potrebbe effettivamente utilizzare il Melbourne Mandate per sostenere il ruolo e il valore delle relazioni pubbliche?